Ciprocetone acetato, un antiandrogeno di tipo recettoriale.

266

Riferendosi al ciproterone acetato si parla di antiandrogeno di tipo “recettoriale”, cioè che possiede un’attività anti androgena entrando in competizione con il DHT (diidrotestosterone). Sia il DHT che il ciproterone acetato infatti competono per il recettore citosolico intracitoplasmatico a livello periferico.

Date le sue caratteristiche antiandrogene, si tratta di una sostanza utile a combattere l’alopecia androgenetica. Ha un’azione abbastanza forte ed è in generale piuttosto diffuso.

 

Come agisce il ciproterone acetato contro l’alopecia androgenetica?

La miniaturizzazione e la conseguente perdita dei capelli si presentano nel momento in cui il DHT viene condotto nel nucleo delle cellule dei follicoli piliferi. L’azione del ciproterone è quindi quella di impedire che ciò avvenga legandosi al posto del DHT al recettore in questione.

Date queste caratteristiche si ipotizza la possibilità di utilizzarlo a livello topico in percentuali vicine all’1% all’interno di lozioni idro-alcoliche. E’ probabile che se a un prodotto del genere si aggiungesse anche progesterone, l’azione combinata di queste due componenti permetterebbe di ottenere un forte effetto anti caduta. Un punto a favore dell’assunzione topica del farmaco rispetto a quella sistemica sta nei ridotti contro effetti che questa può garantire.

 

In quali prodotti si può trovare il ciproterone acetato?

Attualmente non esiste in commercio alcun prodotto anti calvizie contenente una soluzione di ciproterone acetato. Per questo, se si vuole iniziare una terapia del genere, dietro consiglio e approvazione del proprio dottore, ci si può far preparare in farmacia un prodotto del genere con concentrazione all’1%. E’ possibile inoltre richiedere l’aggiunta di progestosterone così da ottenere l’efficacia garantita dalla combinazione di queste due sostanze.

I costi di tali prodotti possono essere considerevoli se si considera che il ciproterone costa fino a 20 euro per grammo. A questa cifra vanno sommati poi i costi di produzione e delle altre sostanze comprese nelle lozioni. Sicuramente non si tratta di una molecola a basso costo.

 

Il ciproterone acetato ha dei contro effetti?

Partiamo dal presupposto che il ciproterone acetato negli uomini può essere assunto solo per via topica, perché se assunto oralmente causerebbe contro effetti troppo importanti. Per le donne invece non si presenta questa problematica.

Utilizzandolo topicamente i livelli ormonali non vengono sbalzati eccessivamente e non si incorre perciò in particolari effetti collaterali, anche quando il prodotto penetra per bene nella pelle.